La finanza decentralizzata potrebbe essere il futuro, ma manca ancora l’istruzione

L’istruzione e l’accessibilità sono fondamentali per rendere la DeFi più accessibile all’imminente afflusso di investitori al dettaglio.

Negli ultimi tempi l’impegno nei mercati finanziari tradizionali è diventato meno allettante per i consumatori e gli investitori istituzionali. Le nuove opportunità sono abbondanti e la finanza decentralizzata riceve molta attenzione.

Tuttavia, anche quel nuovo movimento non è privo di rischi e difetti

Per decenni, i consumatori e gli investitori istituzionali hanno esplorato le molte e diverse opzioni presentate loro nel mondo finanziario. Questo approccio ha funzionato piuttosto bene, poiché si potrebbero persino guadagnare entrate passive sul proprio conto di risparmio. Oggi le cose sembrano molto diverse, poiché molte banche applicano tassi di interesse negativi e continuano a sfruttare i propri clienti.

Un altro problema che aggrava l’attrattiva in diminuzione della finanza centralizzata sono gli impedimenti in corso nel settore. Più specificamente, le banche sono costrette a regolare regolarmente le cause legali, principalmente a causa dei loro illeciti . Ciò va dall’apertura di conti per i clienti a loro insaputa, mascherando prodotti con nomi diversi fornendo lo stesso servizio, riciclaggio di denaro e così via.

Nonostante tutto ciò, molte persone rimangono fedeli alle loro banche o ad altre istituzioni finanziarie. O era così, dato che la finanza decentralizzata ha molte persone interessate oggi. A differenza della finanza tradizionale, DeFi non ha commissioni esorbitanti, clausole abusive o esclusioni finanziarie. Invece, è un movimento che mira a portare servizi finanziari a tutti indipendentemente dal loro attuale accesso a questi prodotti.

Rendere la DeFi più accessibile

Anche se può sembrare che la finanza decentralizzata sia destinata a sconvolgere la finanza tradizionale, c’è ancora molto lavoro da fare. Allo stato attuale, DeFi si rivolge principalmente agli utenti che hanno una conoscenza sufficiente del mercato delle criptovalute. Sfortunatamente, l’industria delle criptovalute rimane un mercato di nicchia anche oggi, nonostante i prezzi di Bitcoin ( BTC ) ed Ether ( ETH ) siano aumentati rapidamente negli ultimi mesi.

In realtà, non esistono guide valide su come prepararsi per queste nuove opportunità finanziarie. Ogni guida esistente presume che il lettore conosca già i dettagli della criptovaluta, il che di solito non è il caso.

L’istruzione è il primo grande passo

Guadare la natura complessa della DeFi richiede un’istruzione chiara e concisa. C’è un crescente bisogno di piattaforme educative che affrontino i livelli di investimento dei principianti. Le pubblicazioni che contribuiscono a contenuti educativi intorno a DeFi hanno registrato una crescita significativa per tutto il 2020 e l’inizio del 2021. Le iniziative educative hanno l’obiettivo di ridurre le barriere all’accesso alla finanza decentralizzata educando le persone sulla criptovaluta e sulle opportunità offerte dall’industria in generale. In definitiva, un buon obiettivo per DeFi sarebbe che 100 milioni di persone in più abbiano depositato almeno $ 1 ciascuno nella finanza decentralizzata entro il 2025. Può sembrare un obiettivo facile, ma convincere milioni di persone a partecipare a questo settore non è facile. Molte persone non sono convinte dalle criptovalute in generale e probabilmente proveranno lo stesso per la DeFi.